Guida Alle Criptovalute

Il trading di criptovalute è diventato sempre più popolare negli ultimi anni, attirando un enorme numero di “nuovi” investitori, desiderosi di replicare gli straordinari profitti che alcuni trader hanno ottenuto su Bitcoin & co.

Tuttavia, è molto importante comprendere che il trading di criptovalute non è un treno che può portarti necessariamente verso grandi profitti e che, anzi, le caratteristiche delle valute digitali sono tali da rendere preferibile un atteggiamento molto cauto e consapevole nei loro confronti.

Proprio per questo motivo abbiamo deciso di dedicare all’argomento una vera e propria guida, permettendoti di avvicinarti al tema con maggiori conoscenze e mettendoti al riparo dai rischi che molti neofiti hanno già commesso.

Investire con le criptovalute

Considerato che – immaginiamo! – tu sia un investitore molto attento, ti consigliamo di fare approfondite ricerche prima di scegliere su cosa e come investire con le criptovalute. D’altronde, impiegheresti mai i tuoi soldi in qualcosa che non capisci e del quale non ti fidi?

Probabilmente no… anche se è esattamente ciò che hanno fatto moltissimi investitori che hanno ritenuto che investire nelle criptovalute fosse una manna dal cielo. Ad un certo punto dell’evoluzione storica delle criptovalute l’euforia era d’altronde così elevata che tanti utenti sono saliti su questo carro sperando di essere dei vincitori, salvo poi schiantarsi alla prima curva.

In questa guida, esamineremo tutti i passi necessari che dovresti prendere in considerazione in qualità di “neofita” del trading criptovalutario. A margine di quanto sopra, avrai in mano tutte le conoscenze più utili per poter prendere decisioni più consapevoli su cosa fare (e come farlo) con le crypto.

Quando si può investire in criptovalute

Il mercato delle criptovalute è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. A differenza delle valute fiat, le valute digitali possono dunque essere scambiate sempre, sebbene – evidentemente – i volumi di trading non siano certamente costanti.

È anche vero che il volume di trading sul mercato non scende mai su livelli troppo bassi: quando infatti le attività di una macro area diminuiscono (generalmente, durante le ore notturne), crescono quelle dell’area immediatamente successiva, e così via.

Per te si tratta di un grande vantaggio: puoi fare trading sulle criptovalute in qualsiasi momento tu ne abbia voglia, e ritenga che ci siano dei margini per poter entrare proficuamente sul mercato.

Volatilità delle criptovalute

La possibilità di fare trading continuo sulle criptovalute è solamente una delle tante caratteristiche distintive di questo mercato finanziario. Il quale, probabilmente, è il più volatile su cui tu possa investire!

Tante volte avrai probabilmente letto che il mercato della criptovaluta può salire alle stelle o scendere in profondità anche di decine di punti percentuali in pochi minuti o in poche ore.

Si tratta di un comportamento completamente diverso da quello che viene replicato dai mercati azionari o dai classici mercati Forex, e di cui dovresti renderti immediatamente conto prima di investire il tuo capitale in asset che potrebbero avere un rischio maggiore di quello che potresti sopportare.

Pensa alla volatilità delle criptovalute come a una moneta a due facce. Da un lato sarà la tua principale fortuna, perché se le escursioni delle quotazioni della criptovaluta andranno a tuo favore, potrai ottenere un forte guadagno da tale picco. Dall’altro lato, però, tale volatilità potrebbe trascinarti in perdite molto profonde anche nell’arco di pochi minuti.

È proprio per questo che è bene contenere il rischio mediante una opportuna previsione di stop loss e take profit, e una necessaria diversificazione del portafoglio, che possa ridurre significativamente il rischio. Al di là di ciò, siate sempre consapevoli della volatilità del mercato!

Trading criptovalute con un broker

Uno dei motivi che ha reso così facile l’investimento in criptovalute è legato alla presenza di un crescente numero di broker che mette a disposizione della propria clientela piattaforme di trading all’interno delle quali è ben possibile aprire posizioni long e short su tutte le principali valute digitali.

In altre parole, oggi per poter investire in criptovalute non è necessario acquistarle. Potrai infatti cercare di ottenere il profitto con Bitcoin, Ethereum e altri progetti criptovalutari investendo su di essi tramite CFD.

Senza dilungarci troppo sugli aspetti tecnici di questo strumento (ne parleremo in un apposito approfondimento), i CFD – Contratti per differenza sono dei prodotti il cui valore è legato al valore di un asset sottostante, come – appunto – le criptovalute.

Ne deriva che acquistare un CFD Bitcoin sarà equivalente ad acquistare Bitcoin ma… senza dover affrontare i costi e i rischi di una simile operazione. Inoltre, grazie ai CFD sarà possibile non solamente entrare in posizioni long (di acquisto), quanto anche aprire posizioni short (di vendita) nel caso in cui si ritenga che il mercato assumerà una vena calante.

In aggiunta, ricordiamo anche che i CFD ti permetteranno di fare un trading in leva finanziaria, amplificando ulteriormente le tue opportunità di guadagno (ma stai attento agli extra rischi!) e immobilizzando minori capitali per tale scopo.

Chiarito ciò, trovare il giusto broker con il quale negoziare criptovalute potrebbe non essere un compito facile, considerato che ogni operatore ha le sue specifiche caratteristiche che potresti trovare più o meno di gradimento.

Il nostro suggerimento è ovviamente quello di mettere alla prova i broker che ti segnaliamo in queste pagine, e che abbiamo personalmente sperimentato nel corso degli anni. Ti basterà aprire un conto demo in ciascuno di loro, utilizzarlo per qualche settimana e renderti così conto se faccia al tuo caso.

In linea di massima, comunque, gli aspetti principali da considerare quando si sceglie un broker sono i seguenti:

  • regolamentazione: il broker dovrebbe essere regolamentato da un’authority finanziaria europea, come la CySEC, la FCA o, in Italia, la Consob; in questo modo avrai la certezza che il broker ha superato i rigidi controlli della normativa europea, mettendoti al riparo da possibili trappole e frodi;
  • commissioni: non occorre essere dei geni della finanza per capire che minori sono le spese che si pagano, e più si può guadagnare. È dunque logico impegnarsi per trovare un broker con le commissioni più basse possibili!

Nel trading criptovalutario con CFD, il tutto si traduce nella ricerca del broker che ha gli spread più ridotti. I broker infatti non applicano costi per l’apertura o la chiusura di una posizione, perché il loro rendimento è rappresentato dallo spread, ovvero della differenza tra ciò che paghi per una criptovaluta, e ciò che ottieni quando decidi di venderla allo stesso broker.

Tieni però conto che in aggiunta a ciò molti broker fanno pagare uno swap quando si mantiene una posizione overnight, ovvero da un giorno all’altro. Dai un’occhiata a queste condizioni economiche per avere una idea completa di quanto ti possa costare fare trading CFD con le criptovalute;

  • tipologie di criptovalute: i broker di norma ti permetteranno di negoziare una decina di criptovalute, attingendo da quelle più note (e comprendendo sempre Bitcoin, Ethereum, XRP/Ripple). Naturalmente, se un broker non ti offre le criptovalute che vorresti negoziare, non ha alcun senso creare presso di lui un conto di trading! Potrebbero infatti volerci mesi prima che il broker includa nel proprio portafoglio tali asset o… potrebbe non darti mai la possibilità di negoziare quel token!;
  • leva finanziaria: la leva finanziaria può aiutarti a beneficiare di piccoli movimenti di prezzo, comunissimi nelle criptovalute. Si tratta dunque di uno strumento molto potente, se utilizzato dai professionisti, ma pericolosissimo per i principianti, che dovrebbero usarlo solo con grande cautela (o per niente). Ricorda che il mercato criptovalutario è abbastanza volatile da permetterti di realizzare un buon profitto anche senza leva. Sei sicuro che ne hai bisogno?

Migliore criptovaluta per investire

Ora che sai che cosa si intende per trading di criptovalute e come scegliere un broker per il trading di criptovalute, forse ti stai domandando in che modo scegliere la criptovaluta su cui aprire posizione. Esiste veramente una migliore criptovaluta per investire?

Per il tuo bene, è opportuno che tu scelta una valuta digitale che ritieni abbia il massimo potenziale da impiegare nel prossimo futuro. Non scegliere una criptovaluta in cui non hai fiducia, perché magari hai letto qualche raccomandazione online da parte di presunti “esperti”.

Il nostro consiglio è invece quello di avvicinarti alla scelta della migliore criptovaluta per investire in maniera più accorta, andando ad esempio a valutare alcuni elementi di approfondimento come:

  • infrastruttura: sviluppo delle applicazioni, delle reti virtuali, finanziamenti ricevuti, ecc.;
  • tecnologia: processi di transazione, rapidità, solidità dell’interfaccia utente, facilità di adozione e di utilizzo, ecc.;
  • team di sviluppo: componenti, esperienza, staff di sviluppatori, nuove assunzioni, ecc.;
  • crescente popolarità: aumento della domanda per criptovaluta, numero di utenti che la utilizzano per le proprie operazioni personali, copertura mediatica, ecc..

Naturalmente, queste sono solamente alcune delle regole generali più importanti che dovresti utilizzare per poter determinare il potenziale di una criptovaluta. Alcune di esse sono più importanti di altre, ma ricorda che partendo dai quattro spunti che sopra abbiamo voluto condividere, dovresti poter arrivare a un risultato ideale.

Prezzo criptovalute

Anche se è una considerazione fin troppo banale, non possiamo che ricordare che l’obiettivo di un trader di criptovalute dovrebbe essere quello di “prevedere” la direzione del prezzo assunto dalla criptovaluta che si vuole negoziare, ed entrare in posizione long se si ritiene che il prezzo dell’asset crescerà, o entrare in posizione short se invece si ritiene che il prezzo dell’asset diminuirà.

Ma come fa per poter determinare se il prezzo della criptovaluta è basso o è alto? Come entrare nel mercato al momento giusto?

Naturalmente, non te lo possiamo svelare, per il semplice motivo che nessuno di noi ha la sfera di cristallo utile per poter prevedere il futuro!

Ricorda, però, che una delle caratteristiche tipiche delle criptovalute è la loro elevatissima volatilità. Questo vuol dire che nell’arco di pochi minuti o ore, il loro prezzo può oscillare in maniera molto ampia, in senso favorevole o sfavorevole. E nel lungo termine?

È difficile da dirsi, considerato che le criptovalute esistono da relativamente poco tempo e, dunque, non ci possono dare storicità nelle loro prestazioni. Certo è che la loro incoraggiante tecnologia di base (blockchain), i finanziamenti ricevuti e l’esposizione mediatica che stanno ottenendo potrebbe supportare la crescita del prezzo delle criptovalute per lungo tempo.

Guai, però, a fidarsi di queste sommarie conclusioni. Questi investimenti sono infatti molto rischiosi per i trader principianti, considerato che è molto difficile determinare quanto tempo può durare la fase crescente o la fase calante.

È anche per questo motivo che molti investitori riescono a fare soldi con le criptovalute seguendo il vecchio motto di uno dei più noti investitori di tutti i tempi, Warren Buffett, che una volta disse di avere paura ed essere prudenti quando tutti sono avidi, e di avidi quando tutti hanno paura.

Potrebbe questo essere un buon modo per avvicinarsi al mercato della criptovaluta? Forse si. Effettivamente, chi ha acquistato dopo grandi crolli, e chi ha venduto quando l’ottimismo del mercato era elevato, negli ultimi mesi si è portato a casa dei buoni rendimenti.

Strategia trading criptovalute

Quanto abbiamo anticipato nello scorso paragrafo, e in quelli ancora precedenti, ci permette di giungere a una conclusione che vogliamo condividere te: se vuoi investire nelle criptovalute è fondamentale che tu formuli un’apposita strategia!

Torniamo a quanto ricordavamo qualche riga fa. Se ritieni che il mercato stia punendo eccessivamente una determinata criptovaluta, potrebbe essere utile entrare in quel momento in posizione di acquisto. Una volta che sei all’interno della posizione, però, sarai davanti a un bel problema: quando uscire? Quando ritieni, insomma, che quel prezzo sia soddisfacente per trarre profitto?

Ebbene, c’è una raccomandazione che vogliamo darti: quando apri una posizione in criptovaluta (ma la buona regola vale per qualsiasi tipo di investimento) fissa subito il take profit, ovvero il livello di prezzo al quale ti sentiresti soddisfatto del risultato. Così facendo il broker chiuderà automaticamente la posizione, risparmiandoti dubbi, tentennamenti e monitoraggi continui di quel che accade sul mercato.

Rammenta infatti che il momento migliore per andarsene da una posizione è quando i prezzi sono talmente alti che gli investitori si lasciano trasportare in maniera euforica. Un modo utile per determinare questo momento è domandarsi se si ritiene, onestamente, che la criptovaluta possa valere ancora di più. Se la risposta non è un convinto “si”, allora significa che non c’è più margine di crescita per quella criptovaluta, e che è tempo di uscire dalla posizione.

Da cosa dipende il prezzo delle criptovalute

Visto che ne abbiamo parlato, è anche bene sottolineare come ci sono davvero molti fattori che potrebbero far scendere o aumentare il prezzo delle criptovalute. Di seguito abbiamo voluto riassumere alcuni dei principali:

  • regolamentazioni: ogni volta che un governo o una banca centrale fa una dichiarazione pubblica sulla regolamentazione di una criptovaluta, il mercato reagisce sempre prontamente. Ti ricordi quando la Cina ha vietato le ICO (le offerte iniziali di criptovaluta)? Il prezzo di Bitcoin e di altre criptovalute è sceso rapidamente. Pertanto, è molto importante tenere d’occhio questi eventi, sia che siate principianti o trader esperti del settore;
  • esposizione mediatica: in generale, le criptovalute acquistano valore quando ricevono un’esposizione positiva da parte dei media. Il motivo è semplice: così facendo più persone sono interessate ad acquistare le criptovalute. Lo stesso dicasi nel caso in cui vengono rilasciate interviste particolarmente significative da parte di personaggi di riferimento nel mercato:
  • adozione ampia e nuove imprese che sostengono la criptovaluta: immagina cosa potrebbe accadere se Amazon, eBay o un’altra grande azienda internazionale dovesse annunciare che d’ora in poi accetterà Bitcoin. Il risultato sarebbe sicuramente un’impennata delle quotazioni della criptovaluta!;
  • cambiamenti tecnologici e innovazioni: ogni nuovo cambiamento tecnologico ha un’alta probabilità che possa influenzare significativamente il prezzo di una criptovaluta. Ad esempio, se è previsto il rilascio di un nuovo protocollo di sicurezza che renderà la criptovaluta ancora più affidabile, sicura e scalabile, ciò potrebbe indurre una risposta positiva del mercato.

Conclusioni

Naturalmente, ciò che devi sapere sul trading di criptovalute non è finito certamente qui. Speriamo però che questa mini guida al trading di criptovalute possa esserti utile per poter iniziare ad avvicinarti in maniera più consapevole a questo mondo.

Se hai dei dubbi o vuoi saperne di più su alcuni specifici argomenti, non ti rimane altro che contattarci: saremo ben lieti di condividere con te ogni utile riflessione su questo mercato!

Relevant news