Investire in Uranio: Come Cresce il Prezzo del Metallo Radioattivo?

Uranio Metallo Radioattivo

Che cos’è l’uranio? L’uranio è un elemento chimico, il suo simbolo è U e con numero atomico 92. Il metallo si presenta di colore bianco argenteo ed è radioattivo oltre che tossico. Questo materiale trova il suo impiego come combustibile sia nella realizzazione delle armi nucleari sia dei reattori nucleari.

Visto quasi sempre con un’aura di pericolo, questo elemento chimico, potrebbe far gola anche a chi cerca guadagni tramite investimenti? Ma, prima di tutto, ha senso investire in uranio?

Uranio: l’Andamento della Materia Prima

andamento dell'uranio

L’uranio per un lungo periodo è stata una materia prima sottovalutata, nonostante questa sia presente in diverse applicazioni a livello industriale oltre che militare.

Per questo motivo, anche se il suo andamento come materia prima non sembra destare l’interesse di un buon numero di investitori in realtà si può fare un investimento finanziario anche in azioni in uranio.

Comprare una barra di uranio ha un costo di circa 100 mila dollari, ma naturalmente non si può investire su questo materiale in modo fisico, essendo altamente pericoloso e radioattivo.

Si può scegliere al contrario di effettuare un investimento o sulle azioni delle aziende che impiegano l’uranio a livello industriale e per la produzione di energia nucleare, oppure nelle aziende che si occupano dell’estrazione dell’uranio. O ancora si può scegliere di optare per i future sull’uranio attraverso il trading sulle materie prime.

Ma vediamo nello specifico, come investire sull’uranio minerale in Italia online oppure direttamente in banca.

Investire in Uranio: Perché in Italia se ne Parla Poco?

L’Uranio per la sua pericolosità e anche per il pensiero negativo che naviga intorno a questa materia prima, usata infatti anche in campo militare, non è uno degli asset che trova l’interesse degli investitori, soprattutto in Italia.

Nel nostro paese investire in uranio è un asset poco considerato, il motivo è che in Italia il settore nucleare e pressoché assente. Infatti, bisogna considerare che nel 1987 c’è stata l’eliminazione delle centrali nucleari che all’epoca erano presenti in Italia.

Inoltre, dopo poco più di vent’anni si è nuovamente richiesta l’opinione degli italiani con un referendum per la reintroduzione o meno del nucleare in Italia, e anche questa volta la risposta è stata un No schiacciante.

Ecco perché in Italia, non solo non esistono aziende quotate in borsa che fanno uso di Uranio, ma molti investitori non prendono in considerazione i future su questa materia prima. Non bisogna però soffermarsi sullo scenario italiano, specie quando si tratta d’investimenti. Infatti, per altri paesi il nucleare è ancora una risorsa sia dal punto di vista energetico sia militare.

Ad esempio, sono ben 65 i paesi che sono pronti all’impiego dell’energia nucleare e stanno provando a reintrodurre questo sistema energetico, facendo sì che tali operazioni si vadano a ripercuotere inevitabilmente in futuro nel possibile rialzo del valore dell’uranio, o comunque delle azioni delle società che lo adoperano.

MAGGIORI INFORMAZIONIMAGGIORI INFORMAZIONI

Come è Possibile Investire in Uranio?

andamento grafici mercato finanziario

Come si investe in uranio? Abbiamo già accennato che a differenza dell’oro, dell’argento e di altre materie prime, non è possibile comprare uranio direttamente, considerando anche che il costo di una barra di questo materiale va oltre i 100 mila dollari, un prezzo davvero impossibile da sostenere per gli investitori comuni.

Se proprio si vuole investire sull’uranio dunque si devono vagliare altre possibilità. La prima opzione è l’investimento sulle azioni delle società che acquistano questo metallo in modo fisico e si occupano della sua estrazione e del suo sviluppo. In questo caso, bisogna accedere a fondi specifici che investono nelle società minerarie.

Un’altra soluzione per investire nell’uranio è scegliendo fondi d’investimento che presentano società per azioni nel settore dell’energia nucleare oppure in quello della produzione militare. Infine, un modo più sicuro per gli investimenti in uranio senza grandi esborsi di denaro e limitando lievemente i rischi è attraverso i futures di Uranio.

I futures sono dei contratti a termine standardizzati che possono essere negoziati su una borsa valori e che sanciscono l’impegno ad un acquisto differito e ad un prezzo prefissato.

Investire in Uranio con il Trading Online

Il trading online permette di effettuare degli investimenti senza acquistare le azioni o le materie prime, ma effettuando delle previsioni sul loro andamento sul mercato.

Alcune piattaforme di trading permettono di fare operazioni sulle materie prime tra le quali ci sono: materie prime agricole, materie prime metalliche, materie prime ambientali e infine quelle che interessano a noi in questa guida ossia: le materie prime energetiche.

Nelle materie prime energetiche figurano prodotti come: il gas naturale, la benzina, il carbonio, l’elettricità, l’etanolo e l’uranio.

Per fare trading sulle materie prime è possibile sfruttare i CFD.

I CFD o contratti per differenza sono un contratto che intercorre tra il trader e il broker che permette di trarre profitto o incorrere in una perdita dell’investimento nel caso in cui la previsione effettuata, aprendo una posizione long o short, si presenta esatta oppure sbagliata.

Investire mediante i CFD è possibile trarre un guadagno sia che il prezzo della materia prima si presenti al rialzo sia che questo sia in ribasso.

Le Migliori Piattaforme per Fare Trading Online sull’Uranio

Esistono diverse piattaforme che permettono di speculare (fare trading) sull’andamento dei titoli legati all’uranio, ma la cosa importante resta il non lasciarsi incantare dai possibili guadagni, scegliendo piuttosto broker seri, ed autorizzati dalla Consob, che offrano conto demo gratuiti per testare il tutto.

Il trading online è soggetto alla volatilità dei mercati: quindi, se già stiamo “combattendo” contro il mercato, perché vogliamo fregarci da soli con piattaforme truffaldine?!

Prendendo spunto dalle migliori piattaforme recensite dagli utenti, tra i principali broker Consob che permettono di investire sull’uranio (oltre ad un ricco ventaglio di altri strumenti) troviamo Plus 500 e MarketsX.

Investire in Uranio su Plus500

plus500 home

Plus500 è un broker popolare e conosciuto a livello mondiale, anche per via delle numerose sponsorizzazioni a squadre di calcio come l’Atletico Madrid in Spagna e l’Atalanta nel nostro campionato.

Su Plus500 è possibile effettuare delle negoziazioni su un buon numero di materie prime e commodities, tra queste ci sono anche quelle del settore energetico come appunto l’uranio.

La piattaforma presenta un’interfaccia abbastanza semplice da utilizzare e molto intuitiva. Inoltre, offre la possibilità a coloro che non hanno mai fatto trading di utilizzare la versione Demo di Plus500 e di accedere anche alla sezione formativa dedicata ai principianti. Per iniziare a investire sull’uranio con Plus500 è necessario aprire un conto reale con un deposito minimo di 100 euro.

PROVA PLUS500 GRATISPROVA PLUS500 GRATIS

Investire in Uranio su MarketsX

homepage marketsx

MarketsX (precedentemente conosciuto come Markets.com) permette di fare trading su diverse materie prime, e tra le commodities offre una buona scelta tra quelli nel settore energetico, agricolo e metallico.

Il broker MarketsX, inoltre, mette a disposizione sia l’ultimo software MetaTrader5 che la versione precedente, MetaTrader 4, e questo vale per ogni tipo di dispositivo. Il broker, infatti, consente di operare sui mercati anche da smartphone e tablet, un’ottima soluzione per chi non ama passare tante ore al pc.

Come ogni broker legale che si rispetti, anche MarketsX offre un conto demo gratuito per esercitarsi, studiare le strategie e familiarizzare con i vari grafici ed indicatori. Soprattutto per i principianti, sconsigliamo di partire dal conto reale (deposito minimo 100 euro) ma piuttosto dedicare alcune giornate allo studio di quello gratis.

PROVA MARKETSX GRATISPROVA MARKETSX GRATIS

Ma Conviene Investire in Uranio?

l'uranio

Conviene investire in Uranio? Al momento i fattori economici spingono verso l’investimento in Uranio, in quanto in futuro diverse nazioni starebbero pensando di adottare questo materiale per la produzione di energie all’interno delle centrali nucleari.

Investire in Uranio nel medio o lungo periodo però potrebbe non essere una buona idea, in quanto non si ha la certezza sul futuro di questo materiale sul mercato tradizionale.

Con il trading online, con le operazioni intraday, o comunque sul breve periodo, invece, investire in Uranio seguendo l’andamento del materiale sul mercato delle materie prime può essere conveniente in quanto si può scegliere di aprire una posizione sia nel caso in cui il prezzo sia al ribasso sia nel caso in cui questo si presenti al rialzo.

In Conclusione

Investire in uranio è probabilmente una mossa vincente data la domanda in crescita, la difficoltà per reperire la materia prima. Per chi decida di investire in uranio le soluzioni non sono molte: o tramite l’acquisto di azioni di aziende legate all’uranio o tramite il trading speculativo sulla materia prima stessa, studiando bene l’analisi tecnica oltre che prestando molta attenzione ai grafici.

Ogni broker propone un conto di prova gratuito (per testare la piattaforma) e solo dopo consente l’accesso al mercato azionario.

Ci teniamo a ricordare che sia il trading speculativo che l’acquisto diretto di azioni comporta un alto rischio di perdere il capitale, nulla è automatico o facile. Non investire mai denaro che non puoi permetterti di perdere.

Relevant news