Il Conto Corrente in Dollari di Intesa San Paolo | Funzionamento, Costi ed Alternativa

conto corrente in dollari intesa san paolo

Al giorno d’oggi sempre più imprese, di qualsiasi dimensione, hanno sempre più scambi e contatti con l’estero, e di conseguenza capita che debbano ricevere oppure effettuare pagamenti in valuta estera.

Proprio per questo motivo, molti scelgono di aprire direttamente un conto corrente in valuta estera, per evitare di dover pagare le commissioni di cambio valuta per ogni transazione.

Diversi istituti bancari mettono a disposizione quest’opzione alle aziende, e in questo articolo parleremo di Intesa San Paolo, e dei servizi che offre in merito ai conti correnti in valuta straniera, in particolare in dollari.

Il Conto Corrente Intesa San Paolo in Dollari

Intesa San Paolo permette di aprire un conto corrente in dollari, ma per farlo sarà necessario affrontare alcune spese, ed avere ben chiaro quali sono le commissioni e tutte quelle spese aggiuntive che comporta la gestione di un conto corrente di questo tipo.

La buona notizia, però, è che questo conto non comporta delle spese di apertura, ma ha delle spese fisse di imposta di bollo che ammontano a 34,20€ annui se la giacenza media supera i 5000€, e 64€ all’anno per il conteggio di interessi e competenze.

Un’altra cosa che va considerata è che non sono previste carte prepagate in dollari, ma solamente in euro, e che questo conto non è un conto multi valuta, bensì è possibile aprirlo solamente nella valuta americana, qualora si fosse interessati ad essa.

INFO PER CONTO MULTI VALUTAINFO PER CONTO MULTI VALUTA

Passando invece alle spese per ogni transazione che si può effettuare dal conto corrente in dollari di Intesa San Paolo, troviamo che l’invio di bonifici non SEPA comporta una commissione fissa di 12€, con uno 0,15% aggiuntivo che rappresenta una commissione di servizio, e che ha un valore minimo di 4€.

Se invece si vogliono ricevere dei bonifici esteri non SEPA, la commissione aggiuntiva di servizio dello 0,25% (sempre con importo minimo di 4€) rimane, ma si abbassa la commissione fissa, che ammonterà a 8€.

Il tasso di cambio utilizzato è quello medio, e per quanto riguarda i prelievi dagli sportelli ATM questi sono gratuiti fino alla soglia dei 200$ ogni 30 giorni, e oltre questo valore verrà applicata una commissione del 2%.

In ogni caso, come per il conto deposito Intesa San Paolo, si possono aprire conti non solo in dollari, ma anche in altre valute, e nello specifico questi servizi vengono denominati come conti in divisa estera, e si possono effettuare operazioni solo nella valuta corrispondente.

Gli Altri Servizi di Intesa San Paolo alle Imprese

Come abbiamo detto, Intesa San Paolo si prende cura delle imprese che hanno scambi e contatti con l’estero non solo offrendo i conti in valuta estera, ma anche dando la possibilità di usufruire di molti altri servizi utili per le aziende che hanno relazioni con l’estero, e che andremo ad elencare nelle prossime righe.

  • Recupero crediti internazionale (SACE SRV): si tratta di un servizio dedicato a chi ha crediti insoluti con controparti straniere, e in questi casi verrà messo a disposizione un esperto di recupero crediti e delle normative locali del Paese in questione. Si tratta di un servizio a pagamento, ma questo è dovuto solamente nel caso in cui si riescano a recuperare le somme dei crediti insoluti.
  • Export facile: si tratta di un servizio che prevede la cessione pro soluto dei crediti esteri alla banca, e sostanzialmente ha il vantaggio di evitare il rischio di inadempienza dalla controparte e di mobilizzare i crediti per finanziare il capitale circolante.
  • Copertura di rischi e garanzie internazionale: con questo servizio è possibile usufruire di un sistema di garanzie internazionali in più di 40 Paesi del mondo grazie al portale Inbiz, che permette di ridurre i rischi specialmente per tutte quelle imprese che hanno rapporti commerciali con Paesi a rischio per instabilità di tipo economico o geopolitico.
  • Greentrade: è un servizio che permette di controllare il rischio del cambio valuta, sempre utilizzando il portale Inbiz, che offre prezzi operativi aggiornati in tempo reale ed un eventuale supporto da parte della banca stessa.
  • Cash pooling internazionale: si tratta di un servizio che permette di concentrare i flussi di cassa su un unico conto, dando quindi la possibilità di verificare movimenti e saldo anche di conti aperti all’estero sul conto di Intesa San Paolo, semplificando notevolmente questo tipo di operazioni.
  • International +: si tratta di un servizio volto a promuovere e facilitare l’internazionalizzazione delle aziende italiane, offrendo un finanziamento a medio-lungo termine con un preammortamento fino a due anni, che dunque permette la copertura dei costi di numerosi finanziamenti all’estero volti all’espansione dell’impresa che ne fa uso.

Abbiamo visto dunque che Intesa San Paolo permette di aprire conti in valute diverse dall’euro, ma non è il solo servizio che viene offerto a chi desidera investire all’estero, che può usufruire facilmente di molti altri servizi utili ma con qualche commissione di troppo.

APRI GRATIS UN CONTO IN DOLLARIAPRI GRATIS UN CONTO IN DOLLARI

Relevant news