Investire sul Grafene: ci troviamo davanti alla Nuova El Dorado?

investire sul grafene

Quando si tratta di investimenti bisogna essere sempre aggiornati sulle novità che potrebbero migliorare il proprio pacchetto azionario o che possono influenzare la strategia di trading online. Tra le novità da tenere d’occhio c’è sicuramente quella che riguarda una sostanza innovativa, scoperta qualche anno fa, il grafene.

Come si può Investire nel Grafene, ma soprattutto, Cos’è?

Che cos’è il grafene? Il grafene è un materiale molto sottile, costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio (appunto grossi come un atomo), ultra resistente e che da un po’ di tempo era caduta in una specie di dimenticatoio finanziario. Ma che nell’ultimo periodo sta destando nuovamente l’interesse degli investitori previdenti che guardano al futuro.

Il grafene scoperto nel 2004 oggi sta trovando diverse applicazioni pratiche in settori in crescita. Nello specifico, questo materiale viene impiegato nei pannelli solari e quindi nell’ambito della tecnologia green, un settore molto interessante data la crescita che sta vedendo nel corso degli ultimi anni.

Inoltre, un eventuale ritorno nel Patto di Dublino da parte degli USA, con l’amministrazione Biden, proprio l’energia pulita potrebbe vedere un balzo sui mercati a partire dal mese di gennaio.

Il grafene potrebbe essere impiegato anche in qualità di conduttore nella produzione di transistor, contribuendo così alla riduzione di peso e dimensioni di questi specifici dispositivi. Anche se questo materiale è conosciuto da circa 16 anni, è proprio in quest’ultimo periodo che inizia a destare interesse sui mercati.

Ma come si può investire in grafene? Quali sono le aziende che producono grafene o che lo utilizzano, e ora sono quotate in borsa? Scopriamolo nel dettaglio in questa guida.

Con queste premesse si sono già state previste varie applicazioni pratiche. Una di queste è l’utilizzo nei pannelli solari, che se realizzati in grafene potrebbero tradursi in celle centinaia di migliaia di volte più sottili e più leggere di quelle di silicio. Ciò implicherebbe una maggiore facilità d’installazione e trasporto di questa tecnologia “pulita.

Investire sul Grafene: le Aziende Quotate in Borsa da Tenere d’Occhio

produzione del grafene

Se si vuole inserire nel proprio portafoglio azionario il grafene, oppure si sta pensando di fare trading sulle società per azioni che lo adoperano o lo producono, bisogna innanzitutto verificare quali sono le aziende quotate in borsa da prendere in considerazione.

Tra le aziende quotate in borsa ci sono società attive nel campo dello sviluppo di applicazioni per questo materiale come prodotti termici e hardware, oppure pannelli solari ed energia pulita.

Le principali società da osservare se siete interessati a investire sul grafene sono:

  • Versariens: questo titolo quotato alla Borsa di Londra nel corso degli ultimi due anni ha visto una crescita davvero esponenziale pari al 981,40%. L’investimento in Versarien dunque potrebbe essere interessante se si considera l’apice improvviso raggiunto da questo titolo azionario.
  • Haydale: società quotata a Londra (al London Stock Exchange) che si occupa di utilizzare e applicare il grafene nel settore dell’aerospazio. Questa si occupa di nuovi processi per la produzione del grafene e dei nanomateriali.
  • Applied Graphene Material: società quotata al London Stock Exchange che ha sviluppato un processo specifico per produrre grafene ad alte prestazioni. L’azione vende inoltre anche il grafene in polvere.
  • Cina Carbon Graphite Group: società orientale con sede a Shangai, l’azienda si occupa di vendere prodotti che sono connessi con il grafene e grafite mediante la sua controllata: la Royal Elite New Energy e Science Technology, una società quotata all’OTC Markets Group negli USA.
  • Grafoid 3D Lab: azienda canadese quotata alla TSX Venture Exchange in Canada. Questa si focalizza su sviluppo e commercializzazione di nuove tecnologie per la stampa tridimensionale.

Questo è solo un esempio delle principali aziende che sono quotate sulle borse mondiali e che offrono la possibilità di investire in modo indiretto sul grafene.

SCOPRI I PRINCIPALI TITOLI SUL GRAFENESCOPRI I PRINCIPALI TITOLI SUL GRAFENE

Investire sul Grafene in Modo Diretto in Banca

Grafene

Se si è interessati a investire sul grafene un modo diretto per poterlo fare è attraverso la banca oppure un’agenzia di consulenza finanziaria.

Investire sul Grafene in banca in modo diretto ossia acquistando le azioni delle principali società che utilizzano o producono questo materiale, richiede oltre alla scelta delle società sulle quali puntare, anche un investimento considerevole.

Aprire un pacchetto azionario oppure aggiungere delle azioni al proprio investimento richiede necessariamente l’acquisto diretto sul mercato, un’operazione non accessibile a tutti. Infatti, per ottenere dei possibili rendimenti bisogna investire una somma che va da un minimo di 2 mila euro fino a cifre molto più alte a seconda del capitale a disposizione.

Fare un investimento diretto in banca non prevede solo una somma onerosa. Bisogna anche considerare che la banca prevede determinate commissioni sia per l’apertura del conto deposito azionario sia per il suo mantenimento.

Infine, per generare eventuali guadagni sul mercato, si devono rivendere le azioni oppure attendere, se sono presenti, i dividendi annuali (che non tutte le società rilasciano).

Come Investire sul Grafene con il Trading Online

Oltre che attraverso un intermediario finanziario in banca o in un’agenzia finanziaria, è possibile investire sul grafene con il trading online. Il trading online infatti permette di effettuare operazioni sui principali titoli azionari delle società con i CFD.

I CFD (Contract for Difference) offrono la possibilità di investire sui mercati azionari mondiali senza acquistare in modo diretto le azioni, ma attraverso delle opzioni di acquisto o vendita, che servono a prevedere l’andamento sul mercato di un determinato titolo, effettuando l’apertura di questa posizione attraverso un broker online.

I broker online dunque permettono agli investitori di aprire un portafoglio sulla piattaforma, sul quale versare il capitale previsto per le proprie operazioni sui mercati. Una volta posta la somma sul portafoglio digitale del broker si può iniziare ad operare in CFD per fare investimenti sulla grafite o meglio sulle società quotate in borsa che la utilizzano o producono.

L’investimento sui broker online permette di aprire una posizione sia che si preveda un andamento positivo sia nel caso in cui si prevede un andamento negativo. Naturalmente, per generare un guadagno è necessario fare delle previsioni esatte, infatti se si sbaglia la previsione si perde il denaro investito.

Tre Broker Consob per Investire sul Grafene

Esplorando i numerosi vantaggi legali all’investire sul grafene con il trading online, è importante tenere a mente una regola tanto semplice quanto spesso sottovalutata: la piattaforma deve essere autorizzato dalla CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa). In caso contrario, è probabile si sia incappati in una truffa.

Prima di segnalarti 3 broker interessanti per investire sul grafene, sconsigliamo di operare subito con denaro reale ma piuttosto testare le varie piattaforme, in maniera gratuita, sfruttando le versioni demo: fare trading non è un gioco e non è adatto a chi è alla ricerca dei soldi facili!

Vediamo ora tre piattaforme, autorizzate Consob, che presentano basse commissioni quando si tratta di trading online sul grafene.

Investire sul Grafene con XTB

home xtb mourinhoXTB è un broker CFD quotato in borsa e regolamentato anche dalla CySEC di Cipro. XTB presenta oltre 1500 titoli azionari e permette di fare trading sia sulle società quotate nelle borse europee sia in quelle americane come il Dow Jones, il Nasdaq e il Russell2000.

Le condizioni di trading proposte da XTB cambiano a seconda del mercato sul quale si sceglie di operare. Per i clienti retail sulle azioni è possibile sfruttare una leva fino a 1:5 per i clienti professionisti invece fino ad 1:100. Anche la piattaforma si presenta ottimale per fare trading online grazie al software xStation 5, uno tra i più veloci e ottimali per giocare in borsa.

Per maggiori info, leggi la recensione di XTB.

Investire sul Grafene con eToro

home etoroUno dei migliori broker sulla piazza, sia per investire sul grafene che per accedere ad un ampio ventaglio di titoli, è l’aziende israeliana eToro. Questo broker Consob, autorizzato ad operare in Italia ed attivo sul mercato internazionale dal 2009, offre una piattaforma molto inuitiva disponibile per ogni dispositivo.

eToro oltre a fornire molti asset sui quali investire mette a disposizione anche una funizone chiamata CopyTrading, che permette di copiare e replicare le strategie dei migliori trader professionali.

Le commissioni sono molto basse e, come ogni broker serio che si rispetti, mette a disposizione un conto demo gratuito per simulare l’investimento sul grafene senza utilizzare (e rischiare subito) denaro reale, eToro Zero Commissioni sugli investimenti in azioni.

Per maggiori info, leggi la recensione di eToro.

Investire sul Grafene con MarketsX

homepage marketsxInfine, sulla base dei nostri test, tra i migliori broker legali per investire sul grafene non possiamo dimenticare MarketsX (conosciuta anche come Markets.com).

Questa piattaforma presenta due fortissime licenze (CySec ed FCA per il mercato britannico), oltre all’autorizzazione della Consob per operare in Italia, garantendo la giusta trasparenza ed una gestione rapida degli ordini.

Su questa piattaforma si possono studiare e sfruttare vari strumenti come i grafici aggiornati, interessanti leve finanziarie e commissioni praticamente nulle (attenzione alla la tassa di inattività, pari 10 euro al mese dopo 3 mesi di non utilizzo). Il servizio clienti permette, inoltre, di avere un ottimo supporto costante anche per i principianti.

Per maggiori info, leggi la recensione di MarketsX.

Conclusione

Come abbiamo avuto modo di trattare, la crescente richiesta di grafene (soprattutto per la produzione di batterie elettriche e transitor) sta portando tante aziende ad investire direttamente in questo tipo di materiale.

Questo vale anche per i privati, che possono avvalersi dei migliori broker autorizzati Consob, per cercare di guadagnare sulle variazioni di prezzo di queste aziende ed investire sul grafene in sicurezza.

Ogni broker (serio) propone un conto di prova gratuito (per testare la piattaforma) e solo dopo consente l’accesso al mercato azionario, con un deposito minimo da 10 euro fino a un massimo di 100 euro circa.

Ci teniamo a ricordare che sia il trading online che l’acquisto diretto di azioni comporta un alto rischio di perdere il capitale. Anche se il grafene presenta ottimi margini di guadagno (sia al rialzo che al ribasso), nulla è automatico o facile. Non investire mai denaro che non puoi permetterti di perdere.

PROVA UN BROKER GRATISPROVA UN BROKER GRATIS

Relevant news