Il Conto Corrente in Dollari di Fineco | Funzionamento, Costi ed Alternativa

conto corrente in dollari fineco

Al giorno d’oggi sempre più persone hanno la necessità di aprire un conto multivaluta, e per questo si sono letteralmente moltiplicate le offerte di questo tipo di servizi, rendendo necessario fare delle ricerche preliminari per cercare il servizio migliore per le proprie esigenze.

In questo articolo parleremo dell’offerta che Fineco ha messo a punto a riguardo, che permette di avere un conto corrente in una valuta estera affiancato a quello in euro, e ne parleremo analizzandone il funzionamento, i costi, i vantaggi e gli svantaggi, e molto altro.

Come Funziona il Conto in Dollari di Fineco

Il servizio di conto multivaluta offerto da Fineco si chiama Multicurrency, e come abbiamo detto permette di affiancare gratuitamente un conto in valuta straniera ad un conto in euro, e in particolare le valute disponibili sono il dollaro statunitense, la sterlina e il franco svizzero.

Attivando questo servizio, quindi, è possibile avere più valute, ed effettuare pagamenti all’estero utilizzandole, ma allo stesso tempo è anche possibile operare sul mercato e svolgere operazioni di trading sui mercati esteri. Per avere il denaro disponibile in queste valute sul conto, sarà necessario convertire la somma desiderata dall’euro, o in alternativa farsi inviare un bonifico direttamente in quella divisa.

Trattandosi di un conto accessorio al conto corrente in euro, è possibile aprire un conto Fineco in valuta estera solo a chi possiede già il secondo tipo di conto, e la procedura è disponibile anche online dalla propria area riservata, per poi chiedere l’abilitazione all’informativa del mercato su cui si desidera operare.

Inoltre, è possibile anche richiedere delle carte associate a questo conto, con cui operare all’estero nella valuta prescelta, al costo di 9,95€ l’anno.

Si tratta, in particolare, di una carta di credito o di una carta prepagata: la prima prevede una commissione massima del 2% sugli acquisti in valuta estera e il costo di 2,90€ per ogni prelievo in Italia e all’estero, mentre per quanto riguarda la carta di debito si possono effettuare gratuitamente acquisti all’estero e si ha una commissione di 1,45€ per i prelievi ATM.

Costi e Commissioni del Conto Corrente in Dollari Fineco

Come abbiamo già detto, il conto Multicurrency non prevede costi aggiuntivi rispetto al conto in euro, ma possono comunque esserci dei costi di mantenimento, che si applicano in particolare al conto in franchi svizzeri, ma non a quelli in dollari e in sterline. Nello specifico, i costi di servizio ammontano a 5,95 CHF mensili per chi ha una giacenza media mensile fino a 5000 CHF, e di 19,95 CHF per una giacenza superiore a questo limite.

Per quanto riguarda i bonifici, la ricezione di denaro è gratuita, mentre si ha una commissione di 9,95€ per i bonifici in uscita sia verso i Paesi europei che verso i Paesi Extra-UE, e il limite minimo per l’importo di queste operazioni è di 20€. Inoltre, per i bonifici verso i Paesi Extra-UE è possibile addebitare le commissioni sia all’ordinante che al beneficiario, e se si sceglie la prima opzione le spese saranno addebitate sul conto corrente in euro.

Per quanto riguarda il tasso di cambio, nel conto Multicurrency di Fineco questo è operato tramite il tasso di cambio rilevato dalla banca al momento dell’operazione, maggiorato di un differenziale percentuale variabile tra lo 0,0025% e lo 0,0035% a seconda della valuta considerata.

Vantaggi e Svantaggi del Conto Corrente in Dollari Fineco

La soluzione proposta da Fineco per chi desidera avere un conto in dollari è certamente molto comoda e possiede molti vantaggi, specialmente per quanto riguarda le spese di gestione che non sono presenti e nelle tariffe vantaggiose per quanto riguarda i prelievi ATM nella valuta americana rispetto a quanto accade per chi apre questo stesso conto ma in franchi svizzeri.

Tuttavia, anche se si tratta di un conto multivaluta molto conveniente e da tenere in considerazione, ci sono anche degli svantaggi, e nelle prossime righe vedremo di cosa si tratta.

Innanzitutto, a differenze di soluzioni classiche come Wise, il conto in dollari di Fineco è disponibile solo in tre valute: dollaro americano, sterlina e franco svizzero. Questo va sicuramente a vantaggio di chi desidera operare in queste valute, ma non è adatto a chi invece vuole disporre anche di altre valute oltre a queste.

Inoltre, per chi vuole aprire un conto in franchi svizzeri, si hanno delle spese piuttosto elevate di gestione, che ammontano a 5,95 CHF mensili per una giacenza mensile media inferiore a 5000 CHF, e che si alzano fino a 19,95 CHF per una giacenza superiore a questo limite.

Dopodiché, va segnalato anche il limite minimo per l’invio di bonifici esteri, che ammonta a 20€, e si può considerare un limite di questo conto anche il tasso di cambio che viene applicato, che prevede anche una maggiorazione del differenziale percentuale. Il tasso di cambio, invece, varia a seconda del momento dell’operazione, ed è possibile controllarlo dalla propria area riservata con un aggiornamento ogni 30 secondi.

APRI GRATIS UN CONTO IN DOLLARIAPRI GRATIS UN CONTO IN DOLLARI

Relevant news