E’ Possibile Aprire un Conto Bancario all’Estero Senza Residenza?

aprire un conto bancario all'estero

Aprire un conto bancario all’estero pur non avendo la residenza è, non soltanto possibile, ma anche e soprattutto legale al contrario di ciò che si pensa. Possedere un conto all’estero può, in molti casi, essere una necessità. Sono tantissimi, infatti, al giorno d’oggi coloro che scelgono di trasferirsi all’estero o, comunque, di lavorare come freelance rapportandosi, soprattutto, con clienti esteri. Per tutti questi motivi, aprire un conto bancario all’estero, è fondamentale per effettuare le proprie transazioni senza andare incontro a costi elevati in termini di spese bancarie.

Come fare, dunque, per aprire un conto corrente in un Paese estero? Il modo più agevole è utilizzare internet. Dunque, tramite il web sarà possibile cercare la banca estera presso cui si intende aprire il proprio conto bancario. In alternativa, puoi rivolgerti a Wise (ex. TransferWise).

Tramite quest’ultimo sarà, infatti, possibile aprire un conto multivaluta che ti consenta di gestire il tuo lavoro o, comunque le tue transazioni in generale, in maniera economica e veloce. Wise ti consente, infatti, di ottenere, tramite pochi e semplici passaggi, il tuo conto bancario estero. In questo modo avrai la possibilità di risparmiare sul tasso di cambio, gestendo il tuo denaro in molteplici valute.

Conto Bancario Estero: Come Aprirlo

inviare denaro all'esteroCome aprire un conto corrente all’estero pur non possedendo la residenza? Come accennato in precedenza, aprire un conto bancario in un paese estero, pur non essendo residenti in tale paese, è sia possibile che legale. Per farlo è, tuttavia, necessario rispettare le normative vigenti all’interno del paese per quanto concerne la dichiarazione dei redditi. Per aprire un conto bancario in un paese estero, tendenzialmente, sarà necessario recarsi presso la sede fisica della banca.

Dunque, se il tuo obiettivo è aprire un conto bancario in quel paese, dovrai prima prenotare il volo e preparare i documenti necessari. Questi ultimi corrispondono a quelli che, in Italia, ti verrebbero richiesti da un qualunque istituto di credito. Dunque: copia del passaporto o del documento d’identità, informazioni rispetto alla provenienza del denaro versato nel rispetto della normativa europea vigente rispetto alle norme anti-riciclaggio e, infine, una lettera di referenza, che attesti l’attendibilità della tua persona, da parte di banche italiane.

Sicuramente scegliere di aprire un conto bancario all’estero ha i suoi pregi. Tuttavia ha anche difetti tra cui, ad esempio, i costi relativi all’acquisto dei voli per recarsi nella sede fisica della banca. Costi ai quali potresti sicuramente ovviare utilizzando Wise. Per poter creare il tuo conto su TransferWise, infatti, sarà sufficiente creare il tuo profilo sul sito per poi procedere al caricamento di documenti quali carta d’identità o passaporto. A questo punto, in meno di 24 ore, la piattaforma provvederà alla verifica della tua identità e all’attivazione del tuo conto corrente senza importi alcun tipo di costo relativo ad apertura e/o a canone.

I Paesi più Convenienti per Aprire un Conto Corrente

wise logo

Dove aprire il proprio conto corrente estero? Se fino a poco tempo fa l’unica alternativa utile era la Svizzera, oggi non è più così. Al giorno d’oggi, infatti, i sistemi bancari e i sistemi di monitoraggio fiscale sono integrati a livello internazionale e ciò comporta un aumento delle opzioni su cui poter contare per chi ha interesse ad aprire un conto bancario estero per gestire il proprio denaro in maniera più economica ed efficace.

Tra le varie opzioni, risulta assai conveniente aprire un conto bancario in un paese appartenente all’Unione Europea. Ciò in quanto il sistema europeo garantisce diverse tipologie di garanzie di controllo e stabilità. Tra queste ultime, il sistema di garanzia dei depositi impone che persone fisiche e società usufruiscano della protezione dei loro depositi fino ad un massimo importo pari a 100.000 euro per banca.

Per quanto riguarda, invece, i paesi più convenienti per quanto concerne il deposito di denaro, la prima scelta rimane la Svizzera. Tuttavia, anche la Svizzera non è più il paradiso fiscale di un tempo. Ad oggi, infatti, non è più consentita la creazione di un conto estero anonimo. A ciò si aggiungono dei requisiti estremamente rigidi imposti ai cittadini stranieri e l’impossibilità di identificazione online per coloro che risiedono all’estero. Altro paese che potrebbe risultare valido per aprire un conto estero è la Gran Bretagna. La sterlina, infatti, nonostante l’impatto della Brexit, ha conservato un valore forte.

Inviare Denaro dall’Italia all’Estero: Come Fare

opinioni wise

Aperto il tuo conto in un paese estero, una delle prime cose da fare sarà capire quale sia il modo più economico per spostare il tuo denaro da un paese all’altro. Nonostante molti credano che l’unico metodo utilizzabile sia costituito dal bonifico bancario, in realtà così non è. La scelta del metodo da utilizzare è fondamentale in quanto una scelta sbagliata potrebbe costarti molto cara a causa dei costi di conversione in valute diverse imposti dalle varie banche.

Quali sono le alternative possibili? Tra le alternative possibili vi è, sicuramente, Wise. La piattaforma TransferWise ti consentirà di risparmiare in maniera consistente sui bonifici. Per effettuare un bonifico, infatti, la piattaforma richiede un costo davvero minimo che ti verrà comunque sempre comunicato in maniera anticipata prima di procedere.

A ciò si aggiunge la conversione del tuo denaro al tasso di cambio medio imposto dal mercato, dunque al tasso reale senza che vi siano aggiunte ulteriori commissioni. Inoltre, nel caso in cui avessi necessità di effettuare spostamenti di denaro tra diversi conti aperti in paesi diversi, con Wise potrai farlo gratuitamente sia dal tuo pc che dal tuo smartphone. Il tutto a costo zero.

APRI GRATIS UN CONTO WISEAPRI GRATIS UN CONTO WISE

Relevant news