Guida Completa Per Investire Sul Platino: Strategie ed Esempi

Investire sul Platino

Oggi si cercano diverse modalità di investimento per far fruttare i propri risparmi, o per avere un bene di rifugio in casi di crollo del mercato. Un metallo che si sta facendo sempre più strada nel campo degli investimenti sulle materie prime è il platino.

Investire in platino può essere una buona idea grazie alla sua rarità fisica e all’importanza che questo metallo riveste nel campo tecnologico. Il modo d’acquisto e dove si acquista il platino può incidere sui guadagni potenziali e sui costi, al momento dell’investimento. Si può però investire in platino anche attraverso l’oscillazione del suo prezzo di mercato grazie al trading online.

Ma vediamo nel dettaglio perché investire in platino, perché questo si è fatto strada nel settore dei metalli come l’oro e l’argento. E soprattutto perché questo metallo è tra i più cari e negoziati in borsa.

INVESTI SUL PLATINO

Perché Investire in Platino?

Il platino ha iniziato ad avere rilevanza sul mercato dopo la crisi economica che si è riversata a livello globale nel corso degli ultimi dieci anni. E soprattutto, è diventato importante dopo che le valute hanno iniziato a perdere il loro valore come bene d’investimento e di rifugio.

Il platino è diventato così una buona alternativa ad altri metalli preziosi. Il motivo è che se ne fa largo uso in ambito industriale. Questa caratteristica lo protegge principalmente da variazioni troppo incisive di prezzo al ribasso, anzi nel corso del tempo, anche se con alcune oscillazioni, il prezzo continua a salire.

Inoltre, a differenza dell’oro e dell’argento, il platino è un metallo raro e singolare che prevede delle specifiche forme di estrazione. Le industrie che fanno uso di platino dunque non sono solo legate alla produzione di gioielli, ma anche alle produzioni tecnologiche e di automobili.

Il platino, infatti, viene utilizzato anche per la produzione di catalizzatori, che servono alle case automobilistiche per diminuire il tasso di inquinamento.

Dunque, l’investimento in platino per la rarità del metallo e per il suo largo uso in settori economicamente solidi, può essere una decisione profittevole. Ma perché investire in platino e non in argento o oro?

Perché Scegliere il Platino in Alternativa ad Oro e Argento?

L’acquisto del platino è un investimento che si sta facendo avanti più di recente. Nonostante, molti preferiscano ancora scegliere l’oro e l’argento come investimento in metalli preziosi, il platino può essere una buona alternativa.

A livello mondiale, la domanda di platino da investimento equivale a circa un decimo rispetto a quello che viene fatto in argento e solo all’1% rispetto alla domanda dell’oro. Sono ancora relativamente “pochi” coloro che investono in platino nel mercato della finanza. Perché è un metallo prezioso ma relativamente giovane.

L’acquisto di lingotti e monete in platino, comunque, vede le stesse problematiche dell’oro e dell’argento. Ma si deve considerare anche che se si vuole diversificare il proprio piano d’investimenti, il platino risulta essere, nel campo dei metalli preziosi, una delle migliori alternative all’oro e all’argento.

Perché il Valore del Platino è in Aumento?

platino

Il platino è stato scoperto come elemento a sé stante durante il corso del XVIII secolo. Ma solo durante gli ultimi anni gli scienziati hanno iniziato a scoprire i vari impieghi di questo materiale e a considerarlo unico e prezioso.

Ma da cosa dipende nello specifico il valore del platino? Il platino ha un valore che oscilla sul mercato, come quello di ogni bene. Ma il suo valore nell’ultimo periodo tende ad aumentare, grazie al maggiore impiego a livello industriale. Nello specifico più le aziende lo usano più aumenta il suo valore.

Al momento, il 40% della domanda di platino giunge dal settore delle automotive. Dove sono sempre più le persone che hanno bisogno di produrre catalizzatori per rispettare le norme ambientali, e soprattutto gli Standard UE.

Il platino però viene utilizzato anche in altri settori tra i quali c’è l’industria chimica e informatica. Ma anche il mondo del lusso e della gioielleria. Grazie infatti, alla rarità, alla durezza e al suo peso specifico il platino è al terzo posto tra i metalli più usati nel mondo.

Come materiale il platino è il meno reattivo sul pianeta. Questo quindi lo rende molto importante anche per la produzione dei cardiostimolatori, ossia dei pacemaker, e di altri apparecchi medici molto usati nel settore sanitario. Infine, sempre in ambito medico è alla base dei farmaci antitumorali.

Come abbiamo visto questo metallo è molto importante per alcuni dei settori che risultano tra i più prosperi al mondo. Per questo motivo, sul mercato il prezzo del platino presenta un trend per lo più positivo. Soprattutto nei momenti di crisi economica, come l’oro, anche il platino diventa un bene di rifugio richiesto.

Investire Comprando i Lingotti di Platino

Molti di coloro che vogliono investire in platino scelgono di acquistarlo in monete o lingotti. Certo l’acquisto del platino sottoforma di lingotti è una scelta migliore rispetto all’acquisto sottoforma di gioielli, anche per quanto riguarda il premio che si paga alla vendita.

Più grande è il lingotto infatti, minore è il premio che l’investitore deve pagare sul prezzo professionale. Il premio dei lingotti venduti negli USA è tra il 2 e il 4%. Mentre in Germania e nel Regno unito il premio parte all’8%. Per quanto riguarda l’Italia dipende dalla grandezza. I lingotti di platino di solito sono disponibili da una gamma che parte dai 5 gr fino a raggiungere il peso di 1kg.

L’importante è che all’acquisto il platino presenti una certificazione firmata. Bisogna ricordare che al prezzo dei lingotti di platino è necessario aggiungere l’IVA, sia che lo si acquisti con consegna fisica sia che lo si custodisca in camere blindate riconosciute in campo professionale.

L’IVA per il platino in tutta l’Europa è pari al 22%. Quando si comprano i lingotti di platino si detiene un bene di rifugio, che per farti guadagnare al momento della vendita però deve vedere l’aumento del suo valore rispetto al prezzo di vendita almeno del 20-30%.

Investire in platino acquistandolo conviene solo nel momento in cui si comprano delle quantità medio alte. Se non si vuole spendere un bel po’ per comprarlo, si consiglia di investire sul platino facendo trading online.

Investire nel Platino con il Trading Online

Il mezzo più veloce e meno dispendioso per investire nel platino è il trading online. Il CDF a differenza dei futures è un mezzo finanziario molto utilizzato per riuscire a investire sul brevissimo, breve o medio termine.

Con il trading di CDF si può investire speculando sul prezzo di mercato del platino. Si possono aprire posizioni al ribasso o al rialzo, e chiudere le contrattazioni in tempi brevissimi, brevi o medi.

Attraverso il trading online quindi si può guadagnare, senza comprare direttamente il platino, ma speculando sul rialzo o il ribasso del prezzo di mercato di questo metallo. Ci sono diverse piattaforme che mettono a disposizione innumerevoli asset sui quali è possibile fare trading direttamente online, alcune di queste presentano tra i loro asset anche il platino.

Tra le migliori piattaforme di trading che si possono utilizzare per investire in platino ci sono eToro e XTB, entrambe sicure, senza commissioni e regolamentate dalla Consob.

PROVA ETORO GRATIS

Relevant news