Teoria di Dow: Definizione, Principi e Funzionamento

Teoria di Dow

La teoria di Dow è uno dei metodi finanziari maggiormente seguiti soprattutto, quando si parla di trading Forex.

Questo particolare tipo di teoria viene utilizzata, nelle strategie di trading online e Forex, soprattutto nell’analisi tecnica (diversa dall’analisi fondamentale!)

Concepita dall’economista Charles Dow nei primi anni del 900, il quale aveva già elaborato diverse strategie utilizzate in precedenza con esiti positivi, ha lo scopo di tenere sotto controllo il mercato azionario.

Molti analisti applicano questo tipo di teoria economica al mondo del Forex, proprio come strumento di analisi tecnica per capire qual è il funzionamento del mercato e quindi l’oscillazione delle varie valute.

Quali sono i Settori Correlati?

Una delle premesse fondamentali dell’analisi tecnica è il concetto che, un mercato, riflette informazioni e fattori differenti che influenzano la domanda e l’offerta.

Secondo la teoria di Dow, c’è la possibilità di applicare le conclusioni di queste analisi su ogni settore di mercato. Parliamo di un’evoluzione ben precisa.

Secondo i trader esperti, l’evoluzione di un settore di mercato comporta l’evoluzione anche di una serie di settori correlati.

La tendenza al rialzo, ad esempio, del settore manifatturiero è correlata a quella dei settori di alcune materie prime, adesso strettamente connessi.

La teoria di Dow, lo studio sui Settori del Mercato

Secondo la teoria di Dow, è importante capire in che modo i settori siano interconnessi tra loro in modo tale da leggere i collegamenti ed imparare a capirne le dinamiche.

Charles Dow è un uomo molto importante nell’analisi e nello studio dei mercati finanziari. A partire dal 1882 fondò insieme a  Jones, suo collega, una società chiamata Dow Jones.

Questa società oggi ci ricorda il famoso indice americano che affonda proprio in quegli anni, le sue radici.

Le analisi degli studi di Dow vennero pubblicate sul Wall Street Journal, tant’è che furono un po’ la base di quello che è il sistema di analisi e di investimento nel mercato finanziario.

Soltanto con uno studio postumo si è capito quali sono i concetti che seguivano tale filo e ad oggi, parliamo di una vera e propria base economica per tutti coloro che si muovono nell’ambito del trading Online, Forex ed investimenti in generale.

Dow Jones Company: l’Analisi

Lo studio del mercato portò la Dow Jones Company a stilare un indice composta da ben 11 società. In un mercato aggregato, all’epoca, con solo 30 differenti società.

Era il 1929 quando ci furono dei problemi legati alla Grande crisi (o Grande Depressione) economica negli Stati Uniti d’America.

Ma l’azienda riuscì a leggere nei meandri dell’economia, e dei sistemi finanziari dell’epoca, tanto da continuare a crescere nonostante le difficoltà dell’ambiente circostante.

Dow Jones ad oggi è diventato uno dei principali indici di borsa al mondo, un punto di rifornimento nell’economia internazionale.

La teoria di Dow, parallelamente, è ancora largamente applicata sia dai trader professionali che dai principianti, in quanto si tratta di un concetto basilare, proprio sia del trading online che del Forex.

In cosa consiste la teoria di Dow?

La teoria di Dow ha dei fondamenti ben precisi. Infatti, tiene conto di concetti chiave che bisogna seguire in maniera abbastanza fedele.

Ci sono tre tendenze indipendenti sul mercato, che secondo il padre fondatore di questa teoria, possono essere classificati così:

  1. tendenza primaria;
  2. tendenza secondaria;
  3. tendenze minori

Generalmente le tendenze primarie durano un anno e talvolta, anche più di un anno. Quelle secondarie invece, sono in contrasto alla tendenza primaria e possono durare da poche settimane fino a qualche mese. Poi c’è la tendenza minore che invece dura meno di 3 settimane.

Analizzare attentamente i mercati per trovare le migliori occasioni di investimento, testando varie strategia, è la chiave per tutti quei principianti che cercano di imparare correttamente la teoria del Dow: in questo, ad esempio, il conto demo gratuito di eToro può essere di grande aiuto.

Come Funzionano Le fasi della Tendenza Primaria?

All’interno di un trend primario ci sono tre differenti fasi. Innanzitutto, quella di accumulo che prevede altrettante tre parti distinte, ovvero accumulo, partecipazione e distribuzione.

Nella fase di accumulo, si inizia con pochi investitori informati, per arrivare a quella di partecipazione, dove invece si inizia a diffondere le informazioni economiche, cercando nuovi investitori per aumentare il capitale globale investito.

Questa è la fase in cui i più tecnici capiscono qual è la tendenza emergente e cercano di seguire dalle tendenze, e possono informare gli altri. La fase finale si chiama appunto distribuzione.

Questa fase si manifesta anche quando la stampa supporta un’immagine positiva della salute economica del paese o dell’azienda X, con il mercato che finisce per essere al rialzo.

In questo modo si spinge il pubblico a cogliere l’opportunità (magari con l’acquisto di un titolo specifico) in maniera positiva.

Questa è la fase in cui chiedersi: conviene partecipare ma soprattutto, vogliono arrivare prima degli altri?

principi della teoria di dow

La Teoria di Dow, quanto è importante la Direzionalità del Prezzo?

Secondo la teoria di Dow è molto importante la direzionalità del prezzo. Infatti, ogni movimento del prezzo ha una direzione ben precisa.

Questa è la base di tutte le tecniche di analisi tecnica. Infatti, parliamo della necessità di definizione di movimento probabile, ovvero una tendenza.

La definizione data dal noto economista Dow, afferma che durante un trend rialzista ciascun picco causa una caduta superiore a quello precedente.

Questa affermazione è da considerarsi come una vera e propria analisi tecnica. Molti studi successivi all’analisi di Dow, portano al centro di tutto la tendenza del prezzo e la direzionalità dello stesso.

Nota Importante sulla Teoria di Dow

Alcune correnti di pensiero, affermano di dover operare solo a favore di trend al rialzo per avere più probabilità di chiudere l’operazione in profitto.

Non dobbiamo mai dimenticare che le sue analisi erano relative al periodo di fine Ottocento, quindi quando i mercati, rispetto a quelli attuali, erano molto diversi così come le loro logiche. Tutto va pesato e contestualizzato ai giorni d’oggi.

L’Analisi Tecnica nella Teoria di Dow

Per quanto concerne invece i segnali di trading, secondo la teoria di Dow bisogna analizzare una serie di parametri ben precisi.

Innanzitutto, i volumi di scambio che devono seguire il trend nel suo percorso. Se analizziamo, ad esempio, un trend rialzista: nella fase di espansione dei prezzi ci deve essere un rialzo quando invece il trend diminuisce. Allora, anche i volumi avremo una decrescita proporzionata.

Secondo la teoria di Dow, il trend funziona fino a quando non c’è una chiara inversione dello stesso, quindi in pratica bisogna capire quali sono le variabili che portano ad un ribasso con cambiamenti improvvisi.

Conclusione

La chiusura di un livello deve essere supportato da una notizia di natura macroeconomica. Insomma bisogna analizzare queste notizie e soprattutto capire in che modo andranno ad influenzare anche il segnale dei trend secondari.

Infine, tra gli altri elementi, gli indici di borsa sono talvolta collegati e bisogna quindi studiare per capire in che modo e come si influenzano a vicenda.

Ecco quindi come funziona questa particolare teoria, come sfruttarla al meglio per migliorare le proprie strategie vincenti.

Il broker online eToro è nato nel 2009 con una mission ben precisa : rendere il trading accessibile ovunque e a chiunque. Tra le piattaforme più amate dagli investitori, con eToro potrete facilmente investire sui diversi asset disponibili

Termini & Condizioni
eToro è la piattaforma leader mondiale di social trading che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading CFD con differenti asset sottostanti.

Relevant news